Franco Arminio

La sagra del futuro

Il futuro non è mai stato così piccolo, non supera la punta dei piedi, la curva della strada. Ma forse anche questa è solo apparenza, in segreto il futuro sta aprendo le sue stanze dentro ognuno di noi e fra poco compariranno. Pare che il mondo si stia preparando a stupirci. Dietro le nuvole nerissime che si accatastano all'orizzonte, c'è una fabbrica di luce che comincia il suo lavoro. Per riprenderci il futuro dobbiamo soltanto stare quieti e pazienti e clementi. Dobbiamo strappare da noi stessi l'idea del ricavo. Il vero futuro è non aspettarsi niente, camminare attenti lungo i giorni, sentire che una luce invisibile sorregge tutto e tutti. La luce è l'unica merce essenziale nella sagra del futuro.